Patronato San Gaetano - Thiene - Scuola primaria e secondaria di 1° grado

Cerca

Vai ai contenuti

Geografia

Curricolo d'Istituto

ISTITUTO PADRI GIUSEPPINI
SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PARITARIA
Via S. Maria Maddalena, 90 36016 THIENE (VI)
Tel. 0445/361695 Fax. 0445/383252
e-mail:
scuola.thiene@murialdo.org web: www.scuolesanga.info



CURRICOLO DI GEOGRAFIA


SCUOLA PRIMARIA


TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE IN
GEOGRAFIA
AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA


1. L'alunno si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando riferimenti topologici e punti cardinali.
2. Utilizza il linguaggio della geo-graficità per interpretare carte geografiche e globo terrestre, realizzare semplici schizzi cartografici e carte tematiche, progettare percorsi e itinerari di viaggio.
3. Ricava informazioni geografiche da una pluralità di fonti (cartografiche e satellitari, tecnologie digitali, fotografiche).
4. Riconosce e denomina i principali "oggetti" geografici fisici (fiumi, monti, pianure, coste, colline, laghi, mari, oceani, ecc.)
5. Individua i caratteri che connotano i paesaggi (di montagna, collina, pianura, vulcanici, ecc.) con particolare attenzione a quelli italiani.
6. Coglie nei paesaggi italiani della storia le progressive trasformazioni operate dall'uomo sul paesaggio naturale.
7. Si rende conto che lo spazio geografico è un sistema territoriale, costituito da elementi fisici e antropici legati da rapporti di connessione e/o di interdipendenza.




OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO IN
GEOGRAFIA
AL TERMINE DELLA
3a CLASSE DELLA SCUOLA PRIMARIA.


Orientamento
1. Si muove consapevolmente nello spazio circostante, orientandosi attraverso punti di riferimento, utilizzando gli indicatori topologici (avanti, dietro, sinistra, destra, ecc.) e le mappe di spazi noti che si formano nella mente (carte mentali).

Linguaggio della geo-graficità
1. Rappresenta in prospettiva verticale oggetti e ambienti noti (pianta dell'aula, ecc.) e tracciare percorsi effettuati nello spazio circostante.
2. Sa leggere e interpretare la pianta dello spazio vicino.



Regione e sistema territoriale
1. Comprende che il territorio è uno spazio organizzato e modificato dalle attività umane.
2. Riconosce, nel proprio ambiente di vita, le funzioni dei vari spazi e le loro connessioni, gli interventi positivi e negativi dell'uomo e progettare soluzioni, esercitando la cittadinanza attiva.


OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO IN
GEOGRAFIA
AL TERMINE DELLA
5a CLASSE DELLA SCUOLA PRIMARIA.


Orientamento
1. Si orienta, utilizzando la bussola e i punti cardinali anche in relazione al Sole.
2. Estende le proprie carte mentali al territorio italiano, attraverso gli strumenti dell'osservazione indiretta (filmati e fotografie, documenti cartografici, immagini da telerilevamento, elaborazioni digitali, ecc.).


Linguaggio della geo-graficità
1. Analizza i principali caratteri fisici del territorio, fatti e fenomeni locali e globali, interpretando carte geografiche di diversa scala, carte tematiche, grafici, elaborazioni digitali.
2. Localizza sulla carta geografica dell'Italia le regioni fisiche, storiche e amministrative; localizzare sul planisfero e sul globo la posizione dell'Italia in Europa e nel mondo.
3. Localizza le regioni fisiche principali.


Paesaggio
1. Conosce gli elementi che caratterizzano i principali paesaggi italiani, individuando le analogie e le differenze (anche in relazione ai quadri socio-storici del passato) e gli elementi di particolare valore ambientale e culturale da tutelare e valorizzare.

Regione e sistema territoriale
1. Acquisisce il concetto di regione geografica (fisica, climatica, storico-culturale, amministrativa) e utilizzarlo nel contesto italiano.
2. Individua problemi relativi alla tutela e valorizzazione del patrimonio naturale e culturale, proponendo soluzioni idonee nel proprio contesto di vita.



CURRICOLO DI GEOGRAFIA


SCUOLA SECONDARIA


TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE IN
GEOGRAFIA
AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO


1. L'alunno osserva, legge e analizza sistemi territoriali vicini e lontani, nello spazio e nel tempo e valuta gli effetti di azioni dell'uomo sui sistemi territoriali alle diverse scale geografiche.
2. Utilizza opportunamente concetti geografici (come ubicazione, localizzazione, regione, paesaggio, ambiente, territorio, sistema antropofisico …), carte geografiche e loro simbologia, fotografie e immagini dallo spazio, grafici, dati statistici per comunicare efficacemente informazioni spaziali sull'ambiente che lo circonda.
3. È in grado di conoscere e localizzare i principali "oggetti" geografici fisici (monti, fiumi, laghi, …) e antropici (città, porti e aeroporti, infrastrutture, …) dell'Italia, dell'Europa e del Mondo.
4. Sa agire e muoversi concretamente, facendo ricorso a carte mentali, che implementa in modo significativo attingendo all'esperienza quotidiana e al bagaglio di conoscenze. Si orienta nello spazio e sulle carte di diversa scala in base ai punti cardinali e alle coordinate geografiche; sa orientare una carta geografica a grande scala facendo ricorso a punti di riferimento fissi.
5. Si apre al confronto con l'altro, attraverso la conoscenza dei diversi contesti ambientali e socio-culturali, superando stereotipi e pregiudizi.
6. Riconosce nel paesaggio gli elementi fisici significativi e le emergenze storiche, estetiche, artistiche e architettoniche, come patrimonio naturale e culturale da tutelare e valorizzare.
7. Legge e interpreta diversi tipi di grafici, in modo da trasformare dati quantitativi in qualitativi.
8. Acquisisce un metodo di studio sicuro e flessibile, rispondente al proprio stile cognitivo: a tale scopo impara a selezionare autonomamente le informazioni fondamentali e capire come esse siano tra di loro collegate, in modo tale che lo studio non risulti meramente mnemonico.
9. Riferisce in modo completo e preciso, per iscritto o oralmente, quanto studiato, tenendo presente la trasversalità disciplinare degli argomenti




OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO IN
GEOGRAFIA
AL TERMINE DELLA 1a CLASSE DELLA SCUOLA SEC 1° GR.


Conoscenza dell'ambiente fisico e umano, anche attraverso l'osservazione:

1. Osserva e descrive degli ambienti fisici e umani dell'Italia.
2. Interpreta e confronta alcuni caratteri dei paesaggi italiani, anche in relazione alla loro evoluzione nel tempo.
3. Conosce, comprende e utilizza, per comunicare e agire nel territorio, alcuni concetti-cardine delle strutture logiche della geografia: ubicazione, localizzazione, regione, paesaggio, ambiente, territorio, sistema antropofisico, stato; applicazione di questi concetti all'Italia.

Uso degli strumenti propri della disciplina:

1. Si avvia alla lettura e costruzione di carte fisiche, politiche e tematiche, utilizzando punti cardinali, scale e coordinate geografiche, simbologia.
2. Impara a leggere carte stradali e piante, a utilizzare orari di mezzi pubblici, a calcolare le distanze, per cominciare a muoversi in modo coerente e consapevole.
3. Utilizzo strumenti tradizionali (carte, grafici, dati statistici, immagini, ecc.) e innovativi (telerilevamento e cartografia computerizzata) per comprendere e comunicare fatti e fenomeni territoriali.
4. Comincia a orientarsi sulle carte e orientare le carte in base ai punti cardinali (anche con l'utilizzo della bussola) e a punti di riferimento fissi.

Comprensione delle relazioni tra situazioni ambientali, culturali, socio-politiche ed economiche:
1. Analizza in termini di spazio le interrelazioni tra fatti e fenomeni demografici, sociali ed economici di portata nazionale.
2. Comincia a conoscere temi e problemi di tutela del paesaggio come patrimonio naturale e culturale e progettare azioni di valorizzazione.


Comprensione e uso del linguaggio specifico:
1. Avvio alla comprensione e utilizzo di termini specifici.
2. Comincia a decodificare e utilizzare il linguaggio simbolico.



OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO IN
GEOGRAFIA
AL TERMINE DELLA 2a CLASSE DELLA SCUOLA SEC 1° GR.


Conoscenza dell'ambiente fisico e umano, anche attraverso l'osservazione:
1. Sa osservare e descrivere l'ambiente fisico e umano europeo.
2. Interpreta e confronta alcuni caratteri dei paesaggi europei, anche in relazione alla loro evoluzione nel tempo.
3. Conosce, comprende e utilizza, per comunicare e agire nel territorio, alcuni concetti-cardine delle strutture logiche della geografia: ubicazione, localizzazione, regione, paesaggio, ambiente, territorio, sistema antropofisico, stato; applicazione di questi concetti all'Europa.

Uso degli strumenti propri della disciplina:
1. Rafforza la sua capacità di lettura di carte fisiche, politiche e tematiche, utilizzando consapevolmente punti cardinali, scale e coordinate geografiche, simbologia.
2. Rafforza la capacità di lettura di carte stradali e piante, di utilizzo di orari di mezzi pubblici, di calcolo delle distanze non solo itinerarie, ma anche economiche (costo/tempo), per muoversi in modo coerente e consapevole.
3. Incrementa la capacità di utilizzo di strumenti tradizionali (carte, grafici, dati statistici, immagini, ecc.) e innovativi (telerilevamento e cartografia computerizzata) per comprendere e comunicare fatti e fenomeni territoriali.
4. Si orientarsi più consapevolmente, sulle carte e orientare le carte a grande scala in base ai punti cardinali (anche con l'utilizzo della bussola) e a punti di riferimento fissi.

Comprensione delle relazioni tra situazioni ambientali, culturali, socio-politiche ed economiche:
1. Analizza in termini di spazio, le interrelazioni tra fatti e fenomeni demografici, sociali ed economici di portata europea.
2. Utilizza modelli interpretativi di assetti territoriali dei principali Paesi europei, anche in relazione alla loro evoluzione storico-politico-economica.
3. Acquisisce una maggiore consapevolezza riguardo temi e problemi di tutela del paesaggio come patrimonio naturale e culturale e progettare azioni di valorizzazione.

Comprensione e uso del linguaggio specifico:
1. Rafforza la sua conoscenza e capacità di usare termini specifici.
2. Comincia a comprendere dal contesto, il significato di alcuni termini specifici.
3. Rafforza la capacità di decodifica e utilizzo del linguaggio simbolico.


OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO IN
GEOGRAFIA
AL TERMINE DELLA 3a CLASSE DELLA SCUOLA SEC 1° GR.


Conoscenza dell'ambiente fisico e umano, anche attraverso l'osservazione:
1. Osserva e descrive l'ambiente fisico e umano mondiale.
2. Sa interpretare e confrontare alcuni caratteri dei paesaggi mondiali, anche in relazione alla loro evoluzione nel tempo.
3. Conosce, comprende e utilizza, per comunicare e agire nel territorio, alcuni concetti-cardine delle strutture logiche della geografia: ubicazione, localizzazione, regione, paesaggio, ambiente, territorio, sistema antropofisico, stato; applicazione di questi concetti agli altri continenti.

Uso degli strumenti propri della disciplina:
1. Legge carte fisiche, politiche e tematiche, utilizzando consapevolmente punti cardinali, scale e coordinate geografiche, simbologia.
2. Legge carte stradali e piante, utilizzare orari di mezzi pubblici, calcolare distanze non solo itinerarie, ma anche economiche (costo/tempo), per muoversi in modo coerente e consapevole.
3. Utilizza strumenti tradizionali (carte, grafici, dati statistici, immagini, ecc.) e innovativi (telerilevamento e cartografia computerizzata) per comprendere e comunicare fatti e fenomeni territoriali.
4. Si orienta sulle carte a piccola e grande scala, in base ai punti cardinali (anche con l'utilizzo della bussola) e a punti di riferimento fissi.
5. Si orineta nelle realtà territoriali lontane, anche attraverso l'utilizzo dei programmi multimediali di visualizzazione dall'alto.

Comprensione delle relazioni tra situazioni ambientali, culturali, socio-politiche ed economiche:
1. Analizza in termini di spazio le interrelazioni tra fatti e fenomeni demografici, sociali ed economici di portata mondiale.
2. Utilizza modelli interpretativi di assetti territoriali degli altri continenti, anche in relazione alla loro evoluzione storico-politico-economica.
3. Conosce temi e problemi di tutela del paesaggio come patrimonio naturale e culturale e progettare azioni di valorizzazione.

Comprensione e uso del linguaggio specifico:

1. Conosce e usa termini specifici e i concetti a essi correlati.
2. Comprende dal contesto, il significato di alcuni termini specifici.
3. Decodifica e utilizza il linguaggio simbolico.



Home page | Curricolo d'Istituto | Scuola Primaria | Scuola Sec. di 1° grado | Modulistica | Informazioni | Area insegnanti | Spazio AGeSC | Registro elettronico | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu